Cos’è la leishmaniosi e come prevenirla

La leishmaniosi è una malattia parassitaria che colpisce soprattutto il cane ed il gatto, ma può trasmettersi anche all’uomo. Il contagio avviene con la puntura di un insetto detto flebotomo, una specie di piccola zanzara che si nutre soprattutto dopo il tramonto per tutto il periodo primaverile-estivo e spesso anche in autunno. Se non trattata in tempo può essere mortale, per questo è consigliabile testare i nostri amici in inverno, per essere sicuri che non l’abbiano contratta l’anno prima ed iniziare la terapia prima che compaiano i sintomi (il tuo veterinario può farlo con poche gocce di sangue).

La terapia è efficace se la malattia viene presa in tempo, ma è sempre meglio fare prevenzione, perché il cane non guarisce mai dal parassita e, anche se curato, ci convive per tutta la vita. In commercio esistono collari e fiale antiparassitarie (controllare sulla scatola che siano efficaci contro il flebotomo) da usare a partire dai 6 mesi di età e per tutta la vita del cane (MAI METTERLI AI GATTI) che vive o viaggia in zone dove è presente la leishmaniosi, per esempio tutto il Centro-Sud Italia.

Dal 2012 in Italia esiste anche un vaccino per prevenire la malattia.

Altre accortezze utili sono usare zanzariere in casa o dove dorme il cane, aggiungere all’antiparassitario delle essenze naturalmente repellenti come l’olio di neem ed evitare di passeggiare la sera in zone dove ci sono molte zanzare e moscerini.

I sintomi della malattia sono tanti ed a volte subdoli, solo il veterinario può sapere con certezza se il cane o il gatto ha contratto la leishmaniosi con un test in laboratorio.

La stagione calda è già iniziata: se non hai già provveduto, inizia subito a proteggere il tuo amico dai morsi di zanzare e flebotomi!