Viaggiare con il cane ed il gatto: la guida all’Estate in compagnia

Arriva l’Estate ed abbiamo deciso di fare una vacanza e di portare Fido con noi? Ecco alcune dritte per chi decide di partire insieme al proprio migliore amico nell’estate 2018.

 

RISPETTARE LE ESIGENZE DEL NOSTRO AMICO:

non programmiamo itinerari troppo lunghi o in luoghi troppo caldi se dobbiamo partire con un cucciolo o un cane o gatto anziano o malato. Spesso un lungo viaggio in auto o treno nella stagione estiva non è l’ideale per questi animali. Optare per una località di vacanza distante al massimo un paio d’ore (in Italia non mancano di certo) e viaggiare nelle ore fresche. Programmare il viaggio scegliendo hotel, b&b, spiagge e ristoranti che accettano gli animali. Provvedere al confort dell’animale durante il viaggio, ad esempio con soste frequenti per bere e fare pipì e lasciando a digiuno Fido almeno 5-6 ore prima della partenza.

 

SCEGLIERE UNA LOCALITA’ CHE PIACCIA ANCHE A LORO:

se lasceremo il nostro amico tutto il giorno a casa mentre siamo al mare o a passeggio, per lui non sarà una vera vacanza. Approfittiamo dei momenti di libertà estiva per stare un po’ di più con loro e goderci la loro compagnia. Dedicare qualche ora al giorno ad una passeggiata in campagna con Fido o a giocare a palla con Micio farà divertire sia noi che loro, ricompensadoli delle ore solitarie che trascorrono quando siamo a lavoro.

 

FARE ATTENZIONE AI CAMBIAMENTI:

le novità possono essere pericolose per i nostri amici. Una casa che non conoscono, il cambio di clima, nuovi “vicini” a quattro zampe possono rappresentare delle forme di pericolo a cui spesso si dà poca importanza quando si decide di programmare una vacanza. Accertarsi sempre che il nostro amico si sia adattato al nuovo ambiente (si può favorire l’adattamento con appositi collari, diffusori o compresse, prescritti dal veterinario) e che non ci siano pericoli per lui nella nuova sistemazione.

 

GLI ACCESSORI:

guinzaglio, museruola, sacchettino per le feci, oltre ad essere utili quando si frequentano nuovi posti dove ci sono cani che non conosciamo possono evitarci di essere multati perchè sprovvisti.

Il trasportino, oltre ad essere indispensabile per chi possiede un gatto o un coniglio, può essere necessario anche ai proprietari di cani che devono far viaggiare i loro amici in treno, aereo o nave.

La cintura di sicurezza: quanti di voi mettono la cintura di sicurezza a Fido in auto? Eppure esistono delle apposite cinture che si agganciano alla pettorina ed evitano che venga sbalzato fuori in caso di incidente automobilistico, oltre ad essere una sicurezza per il giudatore durante il viaggio.

Ciotole, cucce e giochini: portiamo con noi tutti gli accessori possibili, per rendere meno traumatico il trasferimento. Avendo le sue cose, il nostro amico si sentirà un po’ più a casa.

Il cibo: capita spesso che nelle località di villeggiatura non si trovi il cibo che normalmente mangia il nostro amico. Compriamone una piccola scorta prima di partire e, una volta arrivati, informiamoci sul rivenditore più vicino della marca a cui il nostro amico è abituato. Cambiare cibo all’improvviso può dare problemi come vomito, diarrea o dermatiti.

 

Di seguito le offerte 2018 per viaggiare in treno o in aereo con un animale:

http://www.invacanzaconloro.it/in-aereo-con-cane-gatto/

https://www.uniquevisitor.it/magazine/cani-sui-treni.php

 

Gli hotel e le spiagge:

https://www.zampavacanza.it/strutture-animali-ammessi

https://www.vacanzeanimali.it/bk-spiagge.html